Contatti stretti (Il lavoro ai tempi del COVID-19)

In “tempo di pace” il concetto di CONTATTO STRETTO tra persone in un normale ambiente di lavoro non è in cima agli ordini del giorno, a meno di episodi conflittuali (di quelli in cui si viene alle mani, e pur capita talvolta) oppure di episodi, come dire?, affettivi (di quelli in cui, più o meno consensualmente, si… fondono due spazi individuali, e pur capita talvolta).
In “tempo di pace”, appunto.
Ma in questi giorni, in cui almeno a livello socio-sanitario il tempo non è di pace, anche il CONTATTO STRETTO diventa nel lavoro, e non solo, un concetto determinante e discriminante, che può fare la differenza tra la salute e la malattia, ma può anche fare la differenza tra la continuità del lavoro e la sua interruzione, per i singoli e, potenzialmente, per l’intera azienda.
Ecco allora che torna molto utile un recente documento della Regione Veneto (link sotto), in cui, a pagina 3, viene puntualmente definito il CONTATTO STRETTO, derivando da tale definizione importanti indicazioni operative per i lavoratori e per i datori di lavoro.
Chi l’avrebbe letto fino a 10 giorni fa?

https://www.regione.veneto.it/web/sanita/covid-19-ambienti-di-lavoro

Pubblicato da Alberto Vicentin

Dal 1972 (cioè dall'inizio) residente a Brendola, nella provincia vicentina. Ingegnere chimico, consulente ambientale, giornalista pubblicista e... mi piace scrivere (www.spuntidivista.blog)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: